15 febbraio 2017

Condividi:

Liberec, le parole dei protagonisti a fine gara

Inserisci un'immagine (800x500)

Gianlorenzo Blengini: "Soffrire così è la dimostrazione che se non giochi al massimo la differenza tecnica tra le squadre non si vede. Bastano un paio di situazioni in cui le cose non girano e si va in difficoltà, loro prendono coraggio ed ecco i problemi. Bravi a chiudere a nostro favore il secondo set e a rimontare il terzo: abbiamo portato a casa questa vittoria per giocarci il primo posto contro Berlino il primo marzo. La squadra tedesca sarà un osso duro, ma chiudere in vetta il girone sarà fondamentale. Stasera chi è entrato in campo ha dimostarto che questa è una squadra fatta da tutti titolari, vedi Corvetta, un giocatore prezioso e di qualità".

Antonio Corvetta: "Il mio lavoro è entrare e cercare di dare una mano alla squadra: sono molto felice e gratificato dal match di stasera. Grazie al cielo l'esperienza che ho accumulato negli anni mi ha aiutato. Stasera si sono sommate la buona vena del Liberec e la nostra scarsa serata, giocando tante gare ci sta che ogni tanto si abbassi la tensione. Nonostante tutti siamo riusciti a prendere i tre punti e ci giochiamo il primo posto nel girone con il Berlino. Il primo marzo sarà un appuntamento fondamentale, ma prima pensiamo alle prossime gare che ci attendono".

Denys Kaliberda: "La vittoria di stasera è importante perché ci dà la possibilità di lottare per il primo posto nel match finale con il Berlino, sarà in casa nostra dove giochiamo molto bene ultimamente. Oggi non è stato facile, non abbiamo trovato subito il nostro gioco ed è stato difficile: il Liberec ha fatto la sua gara, tirando molto al servizio e cercando di dare il massimo. Per noi ovviamente è complicato essere sempre al 100% ma anche se non abbiamo giocato benissimo è arrivata la vittoria e siamo felici di questo. E ora pensiamo al match di Verona domenica prossima".

Palmares

Sponsor di maglia

Sponsor tecnici

Fornitori Ufficiali

Partners